I libri letti nel 2023

libro con tazza di caffè

Secondo l’indagine di Pepe Research per l’Associazione Italiana Editori, presentata a Più Libri più liberi da Giovanni Peresson, responsabile dell’ufficio studi di Aie (Associazione italiana editori) sono in crescita gli italiani che leggono: nel 2023 sono il 74 per cento le persone tra i 15 e i 74 anni che hanno letto almeno un libro a stampa (anche solo in parte), un e-book o ascoltato un audiolibro nei 12 mesi precedenti.

Poi ci sono io, che nell’anno 2023 sono riuscita a leggerne una decina.

I miei libri letti

  • Le correzioni di J. Franzen l’ho trovato in una lista di libri che raccontano di relazioni familiari. Ammetto di non essere arrivata oltre pagina 100. Le dinamiche di questa famiglia tipicamente americana non hanno toccato le mie corde. Non sono riuscita ad immedesimarmi e a continuare nella lettura. Troppo distanti, troppo diversi. Se leggere è un esercizio per capire il mondo che ci circonda, con questa lettura sentivo di non avere nulla in comune.
  • La biblioteca di mezzanotte di M. Heigh è una storia che parla di possibilità, probabilità, di rimpianti, di occasioni perdute, di aspettative deluse e di perdono. Prima di tutto verso se stessi. Un libro sulle ‘sliding doors’ infinite e potenziali che la vita ci riserva.
    Con stile lèggero, da commedia americana, Matt Haig ci conduce nella vita di Nora Seers e nelle sue infinite potenzialità, facendoci riflettere, se ancora ce ne fosse bisogno, che spesso dimentichiamo di vivere il qui e l’ora, persi in labirintici e inutili panegirici. Questa prima lettura mi ha fatto scoprire un autore non banale, che affronta temi diversi con vari registri.
  • Il patto dei Labrador di M. Heigh avevo iniziato a leggerlo insieme a mio figlio, la sera, prima di andare a dormire, fuorviata dal fatto che il protagonista fosse un cane.
    «Ai cani piace parlare. Parliamo tutto il tempo, senza smettere mai. Tra di noi, con gli umani, a noi stessi… Quindi se volete conoscere la verità, chiedete a un cane».
    Ho scoperto una storia sulle buone intenzioni, quelle che però portano a conseguenze negative. Arrivata a metà lettura ho proseguito da sola, senza mio figlio, incapace di spiegargli alcune dinamiche che appartengono al mondo degli adulti. Sono arrivata fino in fondo osservando i comportamenti ingannevoli della famiglia protagonista, attraverso gli occhi innocenti del cane di casa fino al tragico epilogo. E qui mi fermo per chi volesse approfondire.
  • La vita istruzioni per l’uso di G. Perec un interessante puzzle costituito da un caseggiato di 10 piani, 10 stanze per piano, a formare un “biquadrato” di 100 elementi che lo stesso Perec così descrive: «Immagino uno stabile parigino cui sia stata tolta la facciata… in modo che, dal pianterreno alle soffitte, tutte le stanze che si trovano sulla parte anteriore dell’edificio siano immediatamente e simultaneamente visibili». E con la casa sono visibili i suoi abitanti e le loro vite. C’è voluta pazienza ad arrivare fino in fondo, ma è stato cibo per la mia scrittura. In una sola storia idee, spunti, dettagli, racconti, sensazioni, emozioni, ricordi, personaggi, immagini, ispirazioni, circostanze, relazioni, testimonianze per scrivere almeno cinque altri romanzi.

Ho anche studiato

Mi sono anche dedicata alla lettura dei libri della collana Lezioni di scrittura curati dalla Scuola Holden.

E così vorresti fare lo scrittore?
Se non ti esplode dentro
a dispetto di tutto,
non farlo
a meno che non ti venga dritto
dal cuore e dalla mente e dalla bocca
e dalle viscere,
non farlo.

Così scriveva Bukowski nell’incipit di un suo scritto. Però sono dell’opinione che scrivere di getto va bene, ma poi alla fine esiste un Mestiere di scrivere che può essere insegnato e appreso. Ho avuto la possibilità di seguire un corso alla scuola Holden: non sono diventata una scrittrice di professione, ma posso dirvi che il corso mi è servito almeno a capire come funziona, per davvero, la stesura di un romanzo. Quindi perché non continuare una sorta di apprendimento “a distanza”. Ho seguito un corso di scrittura creativa alla scuola Holden: vi racconto come è andata.

Degli altri libri letti ne avevo già scritto un post

E non sono in ordine di importanza.

Blogger e web writer. What else?
Articolo creato 1044

4 commenti su “I libri letti nel 2023

Sono curiosa di sapere cosa ne pensi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto